Guida alla scelta

Gli pneumatici non sono un accessorio del tuo veicolo. Giocano una parte fondamentale per quanto riguarda la sicurezza del tuo veicolo. Se hai dubbi su cosa montare farsi consigliare prima dell'acquisto è sempre una buona idea, siamo a tua disposizione se vuoi chiamarci. Di seguito ti descriverò i principali tipi di pneumatici dal punto di vista tecnico.

Di cosa hai bisogno?

Il pneumatico è un prodotto composito costituito di vari parti, la più esterna e più riconoscibile è il battistrada. In base alle tue necessità ogni marchio ha dedicato un disegno specifico del battistrada per affrontare i diversi fondi stradali. Le funzioni primarie del pneumatico sono:

  • fornire aderenza adeguata alla superficie stradale in ogni condizione di guida;
  • attutire gli urti, le asperità e le irregolarità della strada;
  • offrire un assorbimento di potenza minimo;
  • offrire minima superficie di rotolamento su strada al fine di generare livelli minimi di rumorosità;
  • trasmettere la coppia motrice e meccanica del veicolo;
  • assicurare uno spazio di frenata adeguato;
  • limitare al minimo l'effetto acquaplaning;
  • permettere un buon comfort di guida;
  • dirigere il veicolo.*

Una volta che il disegno del battistrada e le caratteristiche tecniche del pneumatico espresse nell'etichetta europea ti hanno convinto puoi passare all'acquisto!

Pneumatici estivi

Ora ti descriverò i principali tipi di pneumatico estivo:

  1. Battistrada con disegno direzionale (a freccia) con obbligo di montaggio secondo senso di marcia: sono legati al senso di rotolamento di marcia. Garantiscono buona tenuta di strada sia su fondi bagnati sia su asciutti, in particolare in curva, sono caratterizzati da una buona eliminazione dell'acqua.

  2. Battistrada simmetrico con disegno lineare: i disegni del battistrada sono speculari, più silenziosi, hanno una buona capacità di smaltimento dell'acqua, offrono un adeguata tenuta su tutti i fondi stradali, e possono essere invertiti più facilmente rispetto ai direzionali.

  3. Battistrada con disegno asimmetrico con obbligo di montaggio secondo le indicazioni impresse su di esso (inside,outside) : hanno un lato interno ed esterno. Hanno caratteristiche costruttive che favoriscono trazione e tenuta in curva anche a velocità sostenute, un maggiore drenaggio dell'acqua, una maggior silenziosità.

  4. Battistrada tassellati con marcatura M+S: pneumatici estivi per fuoristrada, hanno tassellature profonde che garantiscono trazione su fondi stradali estremi, off-road con Mud & Snow, quindi Fango e Neve.

 

Per i pneumatici M+S, intesi come fango e neve, le distinzioni sono più tecniche a seconda dell'uso che dobbiamo fare del veicolo: il 4 stagioni o pneumatico per tutto l'anno, il pneumatico da neve invernale e il pneumatico da fango e neve classico dei fuoristrada.

Pneumatici invernali

Battistrada lamellari con mescola ad alta concentrazione di silice (termica) con battistrada turistico asimmetrico o direzionale: questi sono disegni con omologazione invernale fiocco di neve (3PMSF : Three Peak Mountain Snow Flake), si adattano ad ogni fondo stradale, dando trazione soprattutto su fondi con ghiaccio e neve.

Pneumatici M+S, M&S, MS, M-S

Battistrada lamellare con talvolta mescola ad alta concentrazione di silice (termica) con dicitura M+S: hanno prettamente disegni a freccia direzionali ma possono essere anche asimmetrici e tassellati, con canali centrali molto marcati e un numero elevato di lamelle per garantire grip in caso di fondi stradali estremi (fango).

Pneumatici 4 stagioni / all season

Battistrada lamellare con mescola estiva e/o termica: ibrido tra invernali ed estive, sono progettate per offrire aderenza su diverse condizioni climatiche. Hanno spesso la dicitura M+S ma vige anche l'obbligo dell'omologazione invernale fiocco di neve (3PMSF : Three Peak Mountain Snow Flake). Il disegno del battistrada è sia direzionale sia asimmetrico in base alle scelte tecniche delle case costruttrici.

Pneumatici 4 stagioni di nuova generazione

Battistrada direzionali con mix di mescola estiva e omologazione 3PMSF: caratterizzate da disegno a freccia del battistrada con tasselli smussati e lamelle ad elevate prestazioni, garantiscono frenata sull'asciutto, aderenza sul bagnato, trazione sulla neve, ma anche la durata chilometrica.

Perché avere il doppio treno?

Un doppio set di pneumatici estivi-invernali è una soluzione ragionevole: in termini di percorrenza il numero di treni nella vita del veicolo rimane lo stesso, e il chilometraggio medio di un pneumatico estivo ed invernale è similare.

Il consiglio primario è quello di seguire le indicazioni stagionali, anche se non esistono vincoli che vietino l’utilizzo di gomme invernali in estate. Attenzione però, la mescola termica dei pneumatici invernali non mantiene le stesse caratteristiche nel tempo, la gomma soffrirà dello sbalzo termico dell’asfalto estivo: utilizzare gli pneumatici specifici per la stagione è una scelta di sicurezza, in quanto lo spazio di frenata cambia molto. Inoltre il codice di velocità del pneumatico da neve usualmente non coincide con quello della misura scritta a libretto di circolazione, in quanto l'omologazione termica è abitualmente in Q.

Se nel libretto hai una misura con indicazione M+S (vecchia omologazione italiana da neve sostituita da quella europea 3PMSF) l'utilizzo per l'intero arco dell'anno è consentito purché siano applicati questi e soltanto questi pneumatici. Se invece sulla carta di circolazione non sono specificati pneumatici M+S e vuoi montare dei pneumatici 4 stagioni, è consentito montare la misura a libretto che monti abitualmente con definizione M+S mantenendo indice di carico e di velocità non inferiori**.

Quale misura di pneumatici invernali è possibile montare sulla propria auto? Tutte o solo le misure indicate con M+S?

Il codice della strada prevede la possibilità di equipaggiare un veicolo con pneumatici invernali per qualsiasi delle misure indicate sulla carta di circolazione, quindi non solo quelle specificate con misura M+S. “I pneumatici idonei alla marcia su neve contraddistinti dalla marcatura M+S (oppure MS, M-S, ovvero M&S) montati sul veicolo devono essere marcati con un simbolo della categoria di velocità non inferiore a Q” (corrispondente a 160 Km/h). In tal caso il conducente, come norma di comportamento, deve rispettare i limiti più restrittivi eventualmente imposti dalla velocità massima ammessa per il pneumatico (prescritta da targhetta monitoria all’interno del veicolo). Ad esempio: la prescrizione 145 R 13 74S del documento di circolazione deve ritenersi soddisfatta quando la vettura è equipaggiata con pneumatici di tipo neve recanti marcature del tipo: 145 SR 13 74Q M+S, ovvero 145 R 13 74Q M+S, ovvero P145/80 R 13 75Q M+S, ecc.” ***

Visita il sito della www.pneumaticisottocontrollo.it per tenerti aggiornato sulle novità legislative e monitorare la situazione degli obblighi regione per regione. Ricorda però che le catene da neve in alcuni passi alpini d’inverno sono obbligatorie, informati per non trovarti in difficoltà.

Queste utili informazioni possono farti risparmiare multe e contravvenzioni.

Come faccio a sapere la mia misura dei miei pneumatici?

La misura completa e corretta dei pneumatici si trova all'interno del libretto di circolazione della tua auto. All'interno della pagina n. 3 del libretto troverai diverse misure disponibili, se hai dubbi (soprattutto in merito al raggio del cerchio) confrontale con quelle presenti sulla tua macchina. Puoi leggere la misura sul fianco del pneumatico, usa questa semplice immagine: 

tabella

1: larghezza di sezione

2: spalla, serie: altezza fianco ESPRESSA IN PERCENTUALE

3: R struttura radiale della carcassa

4: diametro di callettamento

5: indice di carico

6: indice di velocità massima

7: denominazione commerciale, marca e disegno

8: DOT numero di matricola, settimana e anno di produzione (es. 2312 = 23esima settimana del 2012)

9: TUBELESS = senza camera d'aria, EXTRA LOAD = rinforzata

10: FIOCCO DI NEVE 3PMSF omologazione da neve

11: M+S indicazione Moud + Snow = Fango e Neve

12: Omologazioni europee

13: RUNFLAT pneumatico con struttura del fianco rinforzata anti-afflosciamento in caso di foratura

14: ESTERNO/INTERNO in caso di battistrada asimmetrico, oppure SENSO DI ROTAZIONE in caso di battistrada direzionale

 

 

* Cit. “Pneumatici e assetto ruote”, Massimo Cassano, Hoepli 2008
** Prot.n.22266 RU - Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, 10 ottobre 2014
*** Circolare Ministeriale 104/95 capitolo “Esemplificazione di equivalenza” paragrafo 6